Tecna

TECNA Srl

Strada Guidorossi 1/A
43126 Parma
tel. 0521.030551 - fax 0521.030543

Ambiente e sicurezza, non solo per slogan!

News

Si ricorda che il 12 ottobre 2017 entrano in vigore due disposizioni previste ThinkstockPhotos-450746581(1)-5cdf2d8c
dal Testo Unico Sicurezza legate all’attuazione del Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione (SINP), avvenuta con decreto ministeriale in vigore dal 12 ottobre 2016.

Si tratta in particolare:

  • dell’obbligo del datore di lavoro di comunicare in via telematica all’INAIL, a fini statistici e informativi, i dati relativi agli infortuni che comportano l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento;
  • dell’obbligo di tenuta in modalità telematica del registro degli esposti ad agenti cancerogeni/mutageni e biologici.

Il nuovo obbligo che si affianca a quello della denuncia di infortunio con assenza superiore a tre giorni, ed è colpito da apposita sanzione amministrativa da 1.000 a 3.000 euro.

La comunicazione andrà effettuata entro 48 dalla ricezione del certificato medico.

Per l’attuazione di tali adempimenti l’Inail stà predisponendo due nuovi applicativi che saranno resi disponibili nell’ambito dei servizi online del proprio portale.

Al momento non risulta che questa scadenza verrà ulteriormente prorogata.

lavori legnoInail pubblica nel proprio portale la nuova edizione dell’opuscolo informativo destinato ai lavoratori delle aziende di prima lavorazione del legno “Segheria sicura”.

L’opuscolo si sofferma “sulle modalità per svolgere l’attività in tutta sicurezza e, in particolare, sulle principali macchine presenti in una segheria (segatronchi, scortecciatrice, intestatrice, refendino, multilame e refilatrice), nonché su un rischio trasversale a tutto il ciclo produttivo: l’esposizione a polveri di legno duro.”

 

medical-563427__180Scade il 31 marzo 2016 il termine per l’invio della comunicazione on line con applicativo INAIL,  che devono effettuare i medici competenti (MC) dei dati aggregati sanitari e di rischio (allegato 3 B), riferiti al 2015, dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria, come previsto dal TU Sicurezza.

Informiamo che i dati che dovranno essere trasmessi, per ogni azienda, dal Medico Competente sono:

  • Dati identificativi del MC; Probabili /possibili malattie professionali segnalate;
  • Dati relativi alla sorveglianza sanitaria (n. totale soggetti a sorveglianza, n. totale visitati, n. idonei, n. idonei con idoneità parziali o temporanee, n. non idonei   temporaneamente o permanentemente);
  • Esposizione a rischi lavorativi dei lavoratori, compresi alcoldipendenza e sostanze psicotrope e stupefacenti (dei lavoratori soggetti a sorveglianza e dei lavoratori visitati);
  • Numero totale (suddivisi in Maschi e Femmine) di lavoratori al 30/6/2015;
  • Numero totale (suddivisi in Maschi e Femmine) di lavoratori al 30/12/2015.

I contenuti e le modalità di trasmissione delle informazioni sono stati definiti con il decreto interministeriale del 9 luglio 2012 (pubblicato in Gazzetta ufficiale il 26 luglio 2012 e modificato dal decreto interministeriale del 6 agosto 2013 pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 212 del 10 settembre 2013).

 

 

 

 

 

 

 

imagesCome ogni anno, a partire dal 2014, dall’1 gennaio al 31 marzo i medici competenti hanno l’obbligo di trasmettere ai servizi competenti per territorio i dati aggregati sanitari e
di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria (art. 40, decreto legislativo 81/2008 e s.m.i., all.3B). Le informazioni, elaborate evidenziando le differenze di genere, devono essere inviate esclusivamente per via telematica entro il primo trimestre dell’anno successivo a quello di riferimento.

I contenuti e le modalità di trasmissione delle informazioni sono stati definiti con il decreto interministeriale del 9 luglio 2012 (pubblicato in Gazzetta ufficiale il 26 luglio 2012 e modificato dal decreto interministeriale del 6 agosto 2013 pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 212 del 10 settembre 2013).