Tecna

TECNA Srl

Strada Guidorossi 1/A
43126 Parma
tel. 0521.030551 - fax 0521.030543

Ambiente e sicurezza, non solo per slogan!

AGGIORNAMENTO RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) – RISCHIO MEDIO

€140.00 + iva

SEDI DATE E ORARI DISPONIBILI


Parma
C/O aula Tecna (1° edizione)
19 ottobre 2017
9.00-13.00
14.00-16.00
20 ottobre 2017
9.00-13.00

 

C/O aula Tecna (2° edizione)
6 novembre 2017

16.00-20.00
9 novembre 2017
14.00-20.00

 

C/O aula Tecna (3° edizione)
14 dicembre 2017
9.00-13.00
14.00-16.00
15 dicembre 2017
9.00-13.00


IL COSTO E’ INTESO A PARTECIPANTE


Dopo aver preso visioni dei giorni e degli orari, selezionare la sede desiderata qui sotto e aggiungere il corso al carrello per completare l’ordine.

COD: AGG. RSPP MEDIO Categoria:

Corso di aggiornamento per rspp con svolgimento diretto da parte del datore di lavoro aziende classe di rischio Medio
ai sensi d.lgs. 81/08 e accordo stato regioni del 21.12.2011

OBIETTIVI
Il corso fornisce le principali nozioni per i Datori di lavoro con incarico diretto RSPP in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza sul lavoro (rif. art.2, lettera f) D.Lgs. 81/08).

DESTINATARI
Il corso è rivolto ai datori di lavoro con incarico diretto di RSPP nelle aziende in classe di rischio medio ai sensi dell’Accordo Stato Regioni del 21.12.2011.

DURATA
10 ORE

ARGOMENTI DEL CORSO
Modulo 1 – Normativo e Giuridico (3 ore)

  • Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori. Il D.Lgs. 81/08: panoramica della legge. Illustrazione novità di rilievo e conferme rispetto al D.Lgs. 626/94 ed alla legislazione previgente.
  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. 81/08 (Datore di Lavoro, Dirigente, Preposto): definizioni e ruoli, compiti, obblighi e responsabilità. Tutela assicurativa. Il concetto di delega di funzioni.
  • La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa. Regime sanzionatorio e correlazioni con il D.Lgs. 231/01: la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di “responsabilità giuridica” ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i..
  • Il sistema istituzionale della prevenzione. Gli organi di vigilanza, enti di controllo (AUSL, INAIL, VV.F., Ispettorato del Lavoro,…) e le procedure ispettive. I sistemi di qualificazione delle imprese.

Modulo 2 – Gestione ed organizzazione della sicurezza (3 ore)

  • La Valutazione dei Rischi ai sensi del D.Lgs. 81/08: definizione ed individuazione dei principali fattori di rischio. Criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi. Le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio.
  • Il rischio da stress lavoro-correlato; il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale.
  • Esercitazione di gruppo. Dall’immagine di un reparto aziendale, redigere una scheda di valutazione dei rischi di un reparto o mansione lavorativa.

Modulo 3 – Gestione ed organizzazione della sicurezza (4 ore)

  • Il documento di valutazione dei rischi: contenuti, specificità e metodologie. I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi.
  • Illustrazione e significato dell’art. 30 D.Lgs. 81/08: Modelli di Organizzazione e di Gestione della Sicurezza e Salute sul Lavoro (SGSL). Introduzione alla BS OHSAS 18001:2007 ed al modello proposto dalle Linee Guida UNI-INAIL. sul lavoro. Gestione della documentazione tecnico amministrativa. Le procedure di lavoro per attività ruotinarie e non routinarie.
  • La considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi.
  • Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza (DUVRI).
  • Questionario finale di apprendimento.

METODO DIDATTICO
Verifica di apprendimento finale: questionario a risposta multipla
Il materiale didattico verrà consegnato a ogni partecipante attraverso specifici opuscoli tascabili.
I contenuti verranno presentati attraverso supporto interattivo ed esercitazioni teoriche e pratiche in aula e relative discussioni.

OBBLIGO DI FREQUENZA
Almeno 90% del monte ore

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione al corso e il superamento della verifica finale dà diritto al rilascio dell’attestato

AGGIORNAMENTO
Ogni 5 anni (10 ore)