Tecna

TECNA Srl

Strada Guidorossi 1/A
43126 Parma
tel. 0521.030551 - fax 0521.030543

News

I nostri consulenti sono stati invitati a partecipare al convegno organizzato dal Servizio Sanitario Regionale dell’Emilia-Romagna inerente gli infortuni e la prevenzione, durante il quale è stato presentato il nuovo portale OReIL (Osservatorio Regionale di monitoraggio degli Infortuni e delle malattie professionali o correlate con il Lavoro), il sistema informativo regionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro dell’Emila-Romagna, al servizio di cittadini, aziende, parti sociali e ogni altro soggetto interessato.

All’interno del portale si trova la sezione dedicata al Piano Regionale della Prevenzione 2021-2025 della regione Emilia-Romagna, che permette, attraverso l’analisi dei dati degli infortuni e delle malattie professionali (numero, modalità, settori, grado di gravità, ecc..), di attuare al meglio il piano di prevenzione e pianificare la formazione rivolta a tutti i soggetti coinvolti nei processi di prevenzione nei luoghi di lavoro.

Nel contesto della bilateralità artigiana (EBER-OPTA), ci si propone di ridurre la disuguaglianza di accesso e di capacità di utilizzo dei dati relativi ai rischi e ai danni da lavoro presenti nel Sistema Informativo Regionale per la Prevenzione nei luoghi di lavoro dell’Emilia-Romagna (SIRP E-R).

L’opportunità del confronto diretto con i referenti dell’AUSL offre la possibilità di analizzare lo storico degli eventi per migliorare la sicurezza sul lavoro nelle aziende e sviluppare al meglio il concetto di prevenzione.

L’Unione Installazione e Impianti di CNA Parma, in collaborazione con Tecna S.r.l., organizza il seminario

“La gestione dei RAEE per le imprese di installazione e manutenzione”

Lunedì 16 maggio 2022 | ore 18.30

Online su piattaforma Microsoft Teams

Nel seminario, forniremo una panoramica generale sulla normativa applicabile in tema di gestione RAEE (D.Lgs. 152/06 e D.Lgs. 49/14), mentre i diversi aspetti di dettaglio come l’inquadramento normativo, l’autorizzazione al trasporto, il raggruppamento dei RAEE, gli adempimenti amministrativi e documentali previsti dal D.M. 65/10, verranno analizzati mediante l’esame di un caso pratico, ovvero la gestione del rifiuto di un condizionatore. Al termine sarà previsto uno spazio per le domande dei partecipanti.

Relatore:

Ing. Andrea Pianura, consulente in materia ambientale

 

La partecipazione è gratuita. Per iscrizioni contattare Gianmario Venturini, Responsabile CNA Installazione Impianti ai seguenti recapiti:

Tel. 0521/227282 | Cell. 348/5603424 | Email: gventurini@cnaparma.it

Gli iscritti riceveranno il link per il collegamento la mattina di lunedì 16 maggio.

L’Albo gestori ambientali, per esigenze tecnico/informatiche, ha deliberato la proroga dell’entrata in vigore del nuovo modello di formulario per gli spurghisti, previsto dall’art. 230 comma 5 del dlgs 152/2006 (a seguito delle modifiche introdotte lo scorso anno dal Decreto 77/2021).

Il modello era stato predisposto dall’Albo con delibera 24/2021, e la sua entrata in vigore era prevista per il 30 aprile.

Con la nuova delibera, l’entrata in vigore del modello è stata posticipata al 1° luglio ma la sua pubblicazione on-line avverrà il 1° giugno, in modo tale che le imprese avranno un mese di tempo per poterne sperimentare l’utilizzo (nel corso del mese di giugno pertanto gli adempimenti continueranno ad essere assolti con il Fir “ordinario”).

Inoltre, al fine di consentire l’utilizzo del nuovo modello anche attraverso interoperabilità con i software gestionali, la vidimazione dello stesso avverrà tramite Vivifir; pertanto sarà necessario che anche le imprese che ad oggi non hanno utilizzato tale strumento provvedano ad accreditarsi.

 

Delibera n. 4 del 21 aprile 2022

Dal 1° gennaio 2022 ha effetto una nuova procedura semplificata, introdotta dalla Circolare CONAI/Rilegno del 31 marzo 2022, riservata alle aziende che operano nel settore della riparazione di pallet in legno conformi a capitolati codificati, di proprietà di terzi.

Tale semplificazione riguarda la determinazione del Contributo ambientale CONAI (CAC) mediante la forfetizzazione del peso del materiale nuovo utilizzato per la riparazione.

Le disposizioni vanno ad integrare la Circolare del 2 dicembre 2021 con particolare riferimento al punto 4 del paragrafo c (casi particolari) relativo alle attività di riparazione di pallet in legno conformi a capitolati codificati, di proprietà di terzi.

Riportando anche tutte le altre procedure, per le quali non si segnalano variazioni, la Circolare del 31 marzo sostituisce integralmente la precedente.

Restano validi i comportamenti pregressi fino al 31 dicembre 2021 da parte di aziende che effettuano la riparazione di pallet in legno conformi a capitolati codificati, di proprietà di terzi. In particolare, il Consorzio prende atto dell’applicazione del Contributo ambientale o della sua esclusione effettuata dai riparatori nell’ambito dell’attività svolta.
Nell’approfondimento riportiamo i contenuti della nuova procedura semplificata per attività di riparazione dei pallet in legno conformi a capitolati codificati di proprietà di terzi.

Riferimento: Circolare CONAI/Rilegno del 31 marzo 2022 

Ricordiamo che l’articolo 16 del DPR 146/2018 stabilisce che per la gestione e la tenuta della Banca dati, le imprese certificate, o nel caso di imprese non soggette all’obbligo di certificazione, le persone fisiche certificate, di cui ai commi 4, 5 e 7, versano annualmente, entro il mese di novembre, alle Camere di commercio competenti, i diritti di segreteria previsti.

Importo

  • Le imprese certificate pagano 21,00 Euro, a prescindere dal numero di persone certificate che impiegano.
  • Nel caso di imprese non soggette ad obbligo di certificazione o di operatori che si avvalgono di proprio personale certificato, l’importo è di 13,00 Euro per ogni persona certificata impiegata.

Modalità di pagamento

Il pagamento avviene esclusivamente per via telematica tramite carta di credito.

Siamo a disposizione per maggiori informazioni ai seguenti contatti:

Tel. 0521 030551 | E-mail: info@tecnaparma.it

Riportiamo le indicazioni pubblicate sul sito EcoCamere riguardanti la validità dei certificati Fgas in seguito alla cessazione dello stato d’emergenza sanitaria:

A seguito della pubblicazione del Decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24 recante “Disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza“, fissata al 31 marzo 2022 e in considerazione di quanto stabilito dal Ministero della Transizione Ecologica nella Circolare del 24 dicembre 2020, si rende noto che i certificati rilasciati alle persone fisiche e alle imprese ai sensi degli articoli 7 e 8 del D.P.R. n. 146/2018, scaduti o in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e la data di cessazione dello stato di emergenza (31 marzo 2022),  avranno validità per i 90 giorni successivi alla cessazione dell’emergenza (29 giugno 2022).

Oltre tale data (29 giugno 2022), tutti i certificati scaduti non saranno più validi e dovranno essere rinnovati con apposito iter, così come previsto dalla normativa vigente.

Fonte: www.ecocamere.it

L’obbligo di etichettatura degli imballaggi e di indicazione della loro composizione, previsto dall’art.219 co.5 del D. Lgs.152/06 viene ulteriormente prorogato dal 30 giugno 2022 al 31 dicembre 2022. Conseguentemente, viene anche prorogata dal 1° luglio 2022 al 1° gennaio 2023 la possibilità di utilizzare imballaggi già immessi sul mercato ma non conformi ai requisiti di etichettatura.

Decreto-legge n. 228 Convertito, con modificazioni, in Legge 25 febbraio 2022, n. 15

 

Per maggiori informazioni siamo a disposizione ai seguenti contatti:

Tel. 0521 030551 | E-mail: info@tecnaparma.it

Ecocamere ha comunicato la disponibilità del software per la comunicazione imballaggi – Sezione Consorzi, scaricabile cliccando questo LINK.

Ricordiamo che sono tenuti alla presentazione di tale comunicazione il Consorzio Nazionale degli Imballaggi – Conai ed i soggetti che hanno istituito propri sistemi autonomi per la gestione di tali rifiuti o per la restituzione degli imballaggi usati. Sono invece esclusi altri soggetti quali, ad esempio, i produttori di imballaggi o gli impianti di trattamento dei rifiuti di imballaggio.

In base a quanto previsto dal D.P.C.M. del 17/12/2021, i soggetti obbligati devono presentare la Comunicazione Imballaggi – Sezione Consorzi, alla Sezione Nazionale del Catasto dei rifiuti utilizzando il sito www.mudtelematico.it.

 

Contattaci per maggiori informazioni:

Tel. 0521 030551 | E-mail: info@tecnaparma.it

A fronte della proroga della validità dei provvedimenti d’iscrizione fino al 29 giugno 2022 e per uniformare tali termini, con la delibera n. 1/2020 il Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali ha disposto che l’aggiornamento delle iscrizioni delle carrozzerie mobili in vigore al 02 febbraio 2021 dovrà essere effettuato entro il 29 giugno 2022.

Scarica la DELIBERA

Tecna S.r.l. è ha disposizione per la redazione delle pratiche telematiche ai seguenti contatti:

Tel. 0521 030551 | E-mail: info@tecnaparma.it

 

È disponibile nel portale web CONAI l’edizione 2022 della “Guida all’adesione e all’applicazione del Contributo Ambientale CONAI”.

Quest’anno la Guida ritorna ad essere accorpata in un unico volume che comprende gli adempimenti, le procedure, gli schemi esemplificativi e anche la relativa modulistica.

Le principali novità di quest’anno sono consultabili nelle prime pagine della Guida 2022.

Ricordiamo in particolare l’aumento delle soglie previste per l’“esenzione” dalla dichiarazione del Contributo Ambientale da 100,00 a 200,00 Euro (per la procedura ordinaria) e da 200,00 a 300,00 Euro (per le procedure semplificate) e l’ulteriore aumento della soglia per la dichiarazione “annuale” del Contributo da 2.000,00 a 3.000,00 Euro.

Resta confermata la soglia minima di dichiarazione 10 tonnellate, solo ai fini statistici, indipendentemente dal fatto che il Contributo sia sotto la soglia prevista.

Scarica la Guida al Contributo Ambientale 2022

 

Contattaci, siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento:

Tel. 0521 030551 | E-mail: info@tecnaparma.it