Tecna

TECNA Srl

Strada Guidorossi 1/A
43126 Parma
tel. 0521.030551 - fax 0521.030543

News

 

Alleghiamo le informative dettagliate dei nuovi contributi EBER con gli interventi a favore delle IMPRESE e dei DIPENDENTI per il 2020.

EBER: interventi a favore delle imprese 2020

EBER: interventi a favore dei dipendenti 2020

 

Per qualsiasi chiarimento e per richiedere una verifica sulla possibilità di accedere alle richieste del sistema ABACO, i nostri consulenti sono a disposizione ai seguenti riferimenti:

Tel. 0521.030551 | E-mail: info@tecnaparma.it

Banca dati F-GAS, vuoi il lavoro facile? Aderisci al servizio di caricamento comunicazioni F-GAS.

Chi deve utilizzare la Banca Dati F-GAS?

Le imprese e le persone in possesso di certificato per comunicare i dati relativi agli interventi di: installazione, controllo delle perdite, manutenzione, riparazione e smantellamento svolti su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore e celle frigorifere di autocarri e rimorchi frigorifero, su apparecchiature fisse di protezione antincendio e commutatori elettrici (DPR 146/18).

Come funziona la banca dati e come poterla utilizzare? TECNA può aiutarti!

Per agevolare i professionisti del settore di impiantistica ad affrontare le nuove procedure online, TECNA offre un servizio pratico e sicuro di inserimento degli interventi svolti su apparecchiature contenenti F-GAS, in modo da garantire il corretto adempimento degli obblighi dettati dalla normativa.

SCARICA LA LOCANDINA

 

Per maggiori informazioni:

E-mail: info@tecnaparma.it  |  T. 0521.030551

TECNA offre la possibilità di partecipare ai propri corsi di formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro “a distanza“.

Come?

Attraverso un sistema online di videoconferenza, una vera e propria “aula virtuale” che consente di partecipare in modo interattivo ai corsi organizzati da TECNA senza spostarsi dall’ufficio o da casa. Il nostro sistema di videoconferenza garantisce la continua interazione tra partecipanti e docente attraverso audio, video e chat; la continua verifica della presenza e dell’attenzione garantendo il contatto visivo tra discenti e docente, il tracciamento dei tempi di collegamento di ciascun partecipante e l’idoneità della verifica di apprendimento finale. Tali requisiti sono necessari per rendere efficace la formazione e considerarla quindi equivalente all’attività formativa svolta in aula (Regione ER circolare prot. PG/2020/0322765)

Cosa serve per partecipare ad un corso in videoconferenza?

Partecipare ad un corso sicurezza in Videoconferenza è semplice, basta una connessione ADSL, un PC o un Mac dotato di microfono, uscita audio e Webcam. É possibile partecipare e seguire l’attività formativa anche con un dispositivo come Tablet o Smartphone. Per una buona fruizione del corso si sconsiglia l’utilizzo di collegamenti in wireless se la rete wi-fi può essere utilizzata da altri utenti aziendali.

Quali sono i vantaggi?

Attraverso il sistema di formazione a distanza in Videoconferenza  il docente potrà interagire direttamente con tutti gli allievi, in aula. Il nostro sistema di videoconferenza permette, infatti, la comunicazione diretta e immediata tra docente e discenti proprio come avverrebbe in un’aula tradizionale. Un altro vantaggio dei corsi di formazione in videoconferenza è l’annullamento dei costi di trasferta con un conseguente risparmio economico e di tempo.

Partecipa con il tuo PC, tablet o smartphone!

Scarica il calendario dei corsi in videoconferenza

SCARICA CALENDARIO CORSI

 

Per maggiori informazioni:

E-mail: info@tecnaparma.it  |  T. 0521.030551

L’Istituto Superiore della Sanità (ISS) fornisce raccomandazioni tecniche specifiche relative alla prevenzione, controllo e gestione del rischio Legionella in diverse tipologie di impianti ed attrezzature inutilizzati a causa dell’emergenza COVID-19.

Le prime indicazioni riguardando il ristagno di acqua in impianti idrici di strutture turistico – ricettive: come si legge nella premessa della Guida “il ristagno dell’acqua e l’uso saltuario di alcuni impianti, potrebbero determinare un grave rischio per la trasmissione della legionellosi. Il documento e’ indirizzato ai responsabili/gestori di strutture turistico recettive, edifici civili e industriali, nonché alle autorità preposte alla tutela della salute. Le indicazioni contenute nel documento sono ad integrazione di quanto già indicato per le suddette strutture nelle linee guida nazionali per la prevenzione e il controllo della legionellosi e in accordo con il TU sicurezza  e i dettami del DM 14 giugno 2017 inerente i piani di sicurezza dell’acqua.”

Altre indicazioni riguardano il possibile sviluppo della Legionella nei cosiddetti “riuniti odontoiatrici” (es: poltrone ed attrezzature utilizzate negli studi odontoiatrici) in quanto, come riportato nella guida “In questo periodo, infatti, la considerevole riduzione dell’erogazione delle prestazioni odontoiatriche con conseguente fermo tecnico di molti riuniti, ha favorito il ristagno dell’acqua e la conseguente formazione di biofilm con una maggiore proliferazione di microrganismi ad esso associato, portando ad un innalzamento del rischio di infezione da Legionella.”

Particolare menzione poi riguarda il registro di manutenzione (registro autocontrollo Legionella) dell’impianto, assicurandosi che la descrizione delle azioni correttive adottate siano disponibili per un’eventuale ispezione, completi di data e firma di chi ha espletato tali attività.

Hai bisogno di assistenza specializzata o di un intervento di prevenzione Legionella nella tua struttura?
Mettiti in contatto con noi, i nostri tecnici ti forniranno tutte le indicazioni e il supporto necessario.

E-mail: info@tecnaparma.it

T. 0521.030551

Tecna Srl, in collaborazione con CNA Parma, organizza il webinar:

Sanificazione dei veicoli in ambito di trasporto merci e persone

Venerdì 29 maggio | Ore 18.00

l seminario vedrà come relatore:

la Dott.ssa Chiara Tanzi dell’Asl di Parma

Le linee guida condivise del settore logistica e trasporti del 18 marzo 2020 stabiliscono che la santificazione e l’igienizzazione dei mezzi di trasporto e dei mezzi di lavoro devono essere appropriate e frequenti. Particolare attenzione va posta quando i veicoli non sono assegnati in via permanente ad un unico conducente.

Modalità di partecipazione

Per partecipare, è necessario  iscriversi, inviando un’email a Daniela Ottelli, Responsabile CNA Fita: dottelli@cnaparma.it

A seguito dell’iscrizione, ogni partecipante riceverà nella giornata di venerdì 29 maggio un’email di invito contenente un link per poter accedere e partecipare.

Per informazioni rivolgersi a:
Daniela Ottelli, Responsabile CNA Fita | dottelli@cnaparma.it

Tecna Srl, in collaborazione con CNA Parma, organizza il webinar:

Il protocollo di sicurezza per gli autoriparatori

mercoledì 27 maggio 2020 | ore 18.00

Il seminario vedrà come relatore:

Ing. Elena Zunino, specialista in materia di sicurezza sul lavoro, consulente di Tecna srl

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare, è necessario  iscriversi, inviando un’email a Nicola Varoli, Responsabile di CNA Autoriparatori: nvaroli@cnaparma.it

A seguito dell’iscrizione, ogni partecipante riceverà nella mattina di mercoledì 27 maggio un’email di invito contenente un link per poter accedere e partecipare.

Per informazioni rivolgersi a:

Nicola Varoli, Responsabile CNA Autoriparatori | Email: nvaroli@cnaparma.it

Nell’ambito della gestione dell’emergenza Coronavirus, ISPRA ha fornito indicazioni in merito al corretto smaltimento dei rifiuti costituiti da mascherine, guanti e altri Dispositivi di Protezione Individuale, identificati genericamente con il termine DPI.

In particolare, per quanto riguarda i DPI prodotti durante normali attività produttive, vengono individuate le seguenti possibili alternative:

  • gestione come rifiuti urbani indifferenziati, se i regolamenti comunali ne permettono l’assimilazione;
  • gestione come rifiuti speciali: in questo caso, fermo l’obbligo a carico del produttore di individuarne l’esatta classificazione, se con ragionevole certezza risulta essere possibile escluderne la contaminazione il codice CER più corretto da utilizzare per la loro classificazione è il 15 02 03;
  • in casi di DPI prodotti nell’ambito di strutture sanitarie, occorre applicare le disposizioni del D.P.R. 254/2003 e la classificazione più corretta si ritiene essere quella con il codice CER 18 01 03*.

 

Fonte: Rapporto ISPRA – DPI usati

Il gruppo di Lavoro dell’Istituto Superiore di Sanità, ISS Biocidi Covid 19, con il Rapporto ISS n. 25/2020 del 18/05/2020 ha chiarito il concetto di sanificazione riferito alle superfici e ambienti interni non sanitari. Con sanificazione, anche in riferimento alle norme vigenti, si intende il complesso di procedimenti ed operazioni di pulizia e/o disinfezione e mantenimento della buona qualità dell’aria.

Il rapporto include indicazioni sul trattamento del tessile da effettuarsi in loco (sia abbigliamento in prova che superfici non dure, quali arredi imbottiti, tendaggi, ecc.).

Segui il Vademecum e la procedura per la sanificazione di superfici e ambienti interni non sanitari per la prevenzione della diffusione dell’infezione Covid-19.

Vademecum sulla Sanificazione

Procedura di sanificazione

Rapporto ISS

Molte imprese si stanno preparando alla riapertura. Come farlo, rispettando il Protocollo sicurezza per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro? Per approfondire l’argomento, abbiamo organizzato, in collaborazione con CNA Parma, un seminario online dal titolo:

Le misure per il contrasto del COVID 19 negli ambienti di lavoro

Martedì 19 maggio 2020 | ore 18.00

 

Il seminario si propone di fornire una panoramica delle principali misure di contenimento che occorre applicare in azienda anche in attuazione dei Protocolli approvati a livello nazionale, con particolare riguardo alla situazione delle piccole e medie imprese.

Interverranno l’Ing. Stefano Moretti, dirigente del Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’USL Parma e l’Ing. Elena Zunino, specialista in materia di sicurezza sul lavoro, consulente di Tecna srl.

In questo primo incontro (ne seguiranno altri più specifici rivolti a singoli settori), il tema verrà affrontato da un punto di vista generale. Grazie alla disponibilità dimostrata dalla USL di Parma, che ringraziamo, ci sarà l’opportunità di conoscere in modo diretto il punto di vista dell’organo di controllo.

I principali argomenti trattati nel corso dell’incontro sono:

  • Informazione ai dipendenti
  • Protocolli e procedure aziendali
  • DPI (dispositivi di protezione individuali)
  • Distanziamento
  • Percorsi in ingresso e uscita
  • Sanificazione degli ambienti
  • COVID come infortunio: i rischi civili e penali dell’imprenditore

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare, è necessario  iscriversi, inviando un’email a eventi@cnaparma.it. A seguito dell’iscrizione, ogni partecipante riceverà nel pomeriggio di martedì 19 maggio un’email di invito contenente un link per poter accedere e partecipare.

Per maggiori informazioni, contattaci al numero 0521 030551 o scrivi a info@tecnaparma.it.

Di seguito viene riportato il comunicato dell’Albo Gestori Ambientali in merito al rinvio delle verifiche d’idoneità per i responsabili tecnici:

“In attesa di conoscere l’evolversi della situazione legata al Covid-19, cd. Coronavirus, il Comitato nazionale dell’Albo gestori ambientali ha disposto, in via cautelativa, di rinviare le sedute relative alle verifiche di idoneità per responsabili tecnici programmate tra il 25 febbraio 2020 e il 15 luglio 2020.

Le iscrizioni alle verifiche, nel periodo sopra indicato, non sono più possibili. 

I candidati che risultano già iscritti alle verifiche riceveranno una comunicazione alla casella di posta indicata in fase di registrazione.

Le nuove date e le modalità di partecipazione per il recupero di dette verifiche verranno comunicate non appena possibile tramite il presente sito.”

 

Fonte: Albo Nazionale Gestori Ambientali