Comunicazione rifiuti: dichiarazione MUD entro il 30 aprile 2024

Il termine per la presentazione del Modello Unico di dichiarazione ambientale (MUD) è fissato entro il giorno 30 aprile 2024 con riferimento all’anno 2023.

CHI È OBBLIGATO A PRESENTARE LA DICHIARAZIONE MUD?

  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi.
  • Enti e imprese produttori iniziali di rifiuti non pericolosi con più di 10 dipendenti da attività artigianali, industriali e da recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi da potabilizzazione e da altri trattamenti acque, da depurazione acque reflue e da abbattimento fumi e da fosse settiche e reti fognarie.
  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti.
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento rifiuti.
  • Commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione.
  • Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00.

SONO INOLTRE TENUTI ALLA DICHIARAZIONE MUD:

  • Imprese o enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti, come:
  • Gestori rifiuti
  • Gestori veicoli fuori uso (VFU) NON soggetti al D.Lgs.209/2003
  • Gestori componenti e parti di RAEE NON rientranti nel D.Lgs.49/2014
  • Gestori di rifiuti di apparecchiature NON rientranti nel D.Lgs.49/2014
  • Nuovi produttori (soggetti che generano rifiuti da operazioni che modificano natura e composizione dei rifiuti, di pretrattamento, miscelazione).

I nostri consulenti sono a disposizione delle aziende interessate per l’elaborazione del MUD e per il nostro servizio “tenuta del registro di carico e scarico rifiuti in modalità telematica”, finalizzato a semplificare l’adempimento e la redazione del MUD 2025.

Contattaci per maggiori informazioni e per una consulenza personalizzata.

Tel. 0521 030551 | E-mail: info@tecnaparma.it